Alcune informazioni utili su impianti di allarmi

Alcune informazioni utili L'impianto di allarme può essere ricondotto schematicamente ad un gruppo di elementi:

  • Centrale di allarme (centro decisionale del sistema).
  • Rilevatori di intrusione (dispositivi che convertono una variazione di stato in segnale elettrico).
  • Dispositivi di comando (utilizzati per inserire-disinserire il sistema).
  • Dispositivi di allarme locali e remoti (sirene, trasmettitori telefonici e cellulari).
LIVELLO DI RISCHIO E LIVELLO DI SICUREZZA
La salvaguardia della propria abitazione o della propria villa in campagna o della casa al mare, il bisogno di assicurare in ogni momento l'assistenza alla madre anziana, l'esigenza di proteggere contro il furto l'auto in garage o il motorino dei figli, ossia tutto il mondo dei nostri affetti che teniamo a conservare gelosamente e al riparo dalla delinquenza, sono alcuni esempi di quello che costituisce l'universo da tutelare e che costituisce il punto di partenza sul quale impostare i parametri di difesa: tanto più è elevato il valore da proteggere, tanto maggiore sarà il livello di rischio.In seconda analisi occorre valutare quelli che possono essere le modalità di effrazione con cui potremmo essere attaccati ed infine programmare il conseguente livello di sicurezza opportuno.  

Relazione tecnica impianti idrico-sanitari

La presente relazione riguarda i lavori occorrenti per l’istallazione degli impianti d’adduzione e distribuzione dell’acqua potabile sanitaria, dell’impianto di scarico delle acque e delle acque meteoriche. DESCRIZIONE DELLE OPERE DA ESEGUIRE Impianto idrico-sanitario L’alimentazione dell’acqua necessaria al fabbisogno, verrà derivata dalla rete idrica pubblica, da linea esistente già a valle del contatore. Le tubazioni esterne, dove necessario passeranno interrate all’esterno dell’abitazione. Tutta la linea principale, le diramazioni ed i collettori di distribuzione saranno intercettabili.  

Descrizione generale degli impianti a pavimento

Descrizione generale impianti a pavimento   Il sistema è un impianto per riscaldamento e raffrescamento degli ambienti a pannelli radianti con posa a pavimento. L'impianto è costituito da tubazioni ad alta resistenza termica e meccanica, posate tutte in un pezzo, che vengono installate su pannelli isolanti ad alte prestazioni termiche ed acustiche . L'impianto a pannelli radianti si può abbinare alle innovative caldaie a condensazione , assicurando così un notevole risparmio energetico. E', inoltre, l'impianto di riscaldamento ideale per sfruttare al meglio i pannelli solari come fonte di energia alternativa .  

Perche installare un solare termico

Come produrre acqua calda
Il solare termico è una tecnologia utilizzata da molto tempo (fin dagli inizi del 1800) per la produzione di acqua calda. Le sue principali applicazioni si possono così sintetizzare:

  • Uso sanitario
  • Riscaldamento domestico

Perché installare un impianto ad uso sanitario
Attraverso l’energia solare possiamo supplire all’85-90% del bisogno pro capite di acqua per utilizzo sanitario domestico, ovvero per lavarci e lavare indumenti e stoviglie (gli elettrodomestici dell’ultima generazione prevedono la possibilità di utilizzare acqua preriscaldata).